5 aprile 2022

127.462 RISPARMIATORI GIA’ INDENNIZZATI.
CASI DI RIGETTO E RISCHIO DENUNCE PENALI

Il 4 aprile 2022, l’On. Emanuele Cestari, ha posto domande a Consap (l’ente che effettua gli indennizzi agli azionisti Carife) in sede di audizione presso la Commissione parlamentare banche a Roma.
L’On. Cestari, da noi precedentemente sentito, ha protestato per l’arrivo di diverse pratiche di “rigetto” delle pratiche di indennizzo di azionisti di Carife.
La protesta ha riguardato anche il fatto che coloro che sono stati “rigettati” sembrerebbero addirittura rischiare una denuncia penale per falsa dichiarazione.
Nel frattempo Consap ha comunicato che ad oggi hanno già ricevuto l’indennizzo 127.462 risparmiatori di Carife e delle altre 5 banche interessate dall’operazione “indennizzi”, su un totale di 144.245 pratiche di indennizzo presentate entro il 18/6/2020. Sono già stati rimborsati sia azionisti con “pratiche forfettarie”, sia in minore misura azionisti con “pratiche con violazioni massive”.

Nostro comunicato stampa
Carlino Ferrara 5 aprile 2022
Nuova Ferrara 5 aprile 2022
Estense.com 5 aprile 2022
Telestense 5 aprile 2022

10 gennaio 2022

ALCUNI INDENNIZZI A RISCHIO. COSA FARE.
APPELLO ALLA POLITICA

Carlino Ferrara 11/1/2022
Nuova Ferrara 11/1/2022
Estense.com 11/1/2022
Telestense 10/1/2022 – Minuto 11:35

8 gennaio 2022

ARRIVATI MOLTI INDENNIZZI. ALCUNI INDENNIZZI RIFIUTATI
RISPONDETE A RICHIESTE DOCUMENTI DEL CONSAP

GIA’ INDENNIZZATI MIGLIAIA DI AZIONISTI E OBBLIGAZIONISTI
Iniziamo con le “belle notizie”, che ci riempiono di gioia e di soddisfazione.
Questa settimana abbiamo sentito il Consap, l’ente che gestisce il FIR (Fondo Indennizzo Risparmiatori). A breve avremo dati numerici certi sui “risparmiatori ex-Carife” e potremo essere più precisi, ma ad oggi possiamo dirvi quanto segue.
Entro il 18/6/2020 hanno fatto domanda di indennizzo al FIR 144.000 azionisti e obbligazionisti di 6 banche (tra cui Carife). Di questi ad oggi sono state evase circa 120.000 pratiche; tradotto questo significa che MOLTE MIGLIAIA DI FERRARESI hanno già ricevuto sul proprio conto corrente bancario (quello comunicato al FIR) l’importo dell’indennizzo. Ricordiamo infatti che NON ARRIVA alcuna lettera o email di notifica del pagamento. L’unico modo di accorgersi del pagamento è vederlo tra i propri movimenti bancari del conto comunicato al FIR.
Tanti azionisti nostri associati ci hanno già comunicato di aver ricevuto l’indennizzo. Qualora lo aveste già ricevuto, vi preghiamo di comunicarcelo; noi non abbiamo modo di saperlo. Neppure lo studio di consulenza che si occupa delle pratiche della nostra associazione ha modo di fare tale verifica. Avere tale notizia ci renderà molto felici e ci permetterà di avere un monitoraggio degli indenizzi.

POCHE RICHIESTE RESPINTE
Come ricorderete, per fare la domanda di indennizzo gli ex azionisti e obbligazionisti sono stati suddivisi in due categorie: A) quelli con reddito entro i 35.000 euro o patrimonio mobiliare inferiore ai 100.000 euro; B) quelli al di sopra di entrambi i suddetti parametri.
Alcuni risparmiatori hanno ricevuto comunicazione che, dopo verifica dell’Agenzia delle Entrate, non rientravano nella categoria A (soprattutto per la mancanza del requisito del patrimonio) e quindi non avevano diritto all’indennizzo. In altre parole la loro richiesta è stata respinta. Tale comunicazione potrebbe essere arrivati ai consulenti/associazioni/avvocati che hanno curato la pratica di indennizzo.
Noi non siamo d’accordo con tale decisione e riteniamo che “i risparmiatori respinti” debbano essere spostati sul canale di indennizzo B. E’ da molto che abbiamo fatto formalmente questa richiesta a Consap.
Se vi è pervenuta tale comunicazione di RIGETTO contattateci subito.

RICHIESTA DI INVIO DOCUMENTI PER PRATICHE “VIOLAZIONI MASSIVE” – RISPONDERE SUBITO
Si è creata una situazione preoccupante per coloro che hanno fatto domanda di indennizzo entro il 18/6/2020 dichiarando di essere al di sopra del reddito di 35.000 euro e patrimonio mobiliare di 100.000 euro.
Tecnicamente queste persone hanno dichiarato di rientrare nel canale di indennizzo di coloro che hanno subito le “violazioni massive”.
Da inizio dicembre 2021 questi azionisti e obbligazionisti (o i consulenti/associazioni/avvocati che hanno curato la loro pratica) hanno ricevuto da CONSAP una RICHIESTA DI INTEGRAZIONE DEI DOCUMENTI. In tale comunicazione Consap chiede loro di dettagliare le “violazioni massive” che hanno subìto.
Tale richiesta, uguale per tutti, è estremamente tecnica e quasi incomprensibile.
Abbiamo fatto presente la questione a Consap e anche i nostri consulenti sono al lavoro.
A questa richiesta VA ASSOLUTAMENTE DATA RISPOSTA ENTRO 60 GIORNI DALLA RICEZIONE (per molte pratiche il termine è quindi entro fine gennaio).
Una mancata risposta o una risposta insoddisfacente potrebbe dare origine alla BOCCIATURA DELLA PRATICA DI INDENNIZZO.

Qualora rientriate in questa categoria vi preghiamo di contattare subito la nostra associazione.
La questione è molto delicata; abbiamo già scritto a Consap e allertato molti nostri rappresentanti politici affinchè si attivino immediatamente per ovviare ai malfunzionamenti delle pratiche di indennizzo.

RIAPERTURA DEI TERMINI PER CHI AVEVA TENTATO DI FARE DOMANDA – SCADENZA 15/3/2022.
Una bella notizia. Molti azionisti e obbligazionisti non erano riusciti a presentare la domanda di indennizzo entro il 18/6/2020 (ricorderete che aprile/giugno 2020 erano i mesi tremendi in cui era esploso il covid-19).
Consap ci ha detto che circa 9.000 risparmiatori delle 6 banche avevano tentato di fare la domanda on line, ma poi non avevano completato la procedura. Si tratta quindi di coloro che avevano avviato la procedura telematica di compilazione della domanda di indennizzo tramite il Portale FIR, senza finalizzarla.
Queste persone ora possono ripresentare la domanda di indennizzo; la notizia è riportata sul sito del Consap alla pagina: https://fondoindennizzorisparmiatori.consap.it/News
Tale domanda va fatta entro il 15 marzo 2022. Se rientrate in tale categorie contattateci subito.

QUOTA ASSOCIATIVA
La quota associativa ad Amici Carife è stata mantenuta inalterata a 40 euro annuali anche per il 2022.
Per il pagamento della quota potete utilizzare l’IBAN indicato alla pagina web:
http://www.amicicarife.it/come-associarsi/

INFO E CONTATTI
Per qualsiasi informazione siamo disponibili ai nostri recapiti di cellulare ed email.

22 dicembre 2020

Indennizzi potranno essere del 100% dell’importo spettante per legge, e non del solo 40%

Passa un emendamento nelle Legge di bilancio in approvazione. Questo potrebbe permettere di ottenere tutto l’indennizzo in un solo pagamento e in tempi più veloci. L’indennizzo resta del 30% per gli azionisti e del 95% per gli obbligazionisti, ma i primi bonifici sono stati solo del 40% di questi importi; ora potranno essere del 100% di questi importi. La nostra associazione ha chiesto a gran voce fin da ottobre una velocizzazione del pagamento degli indennizzi.

Estense.com 21/12/2020

10 ottobre 2020

Arrivato il primo indennizzo agli azionisti

E’ arrivato il primo bonifico del Consap/FIR ai circa 20.000 azionisti che ne hanno fatto richiesta al Governo con l’istanza presentata entro giugno.
Ora serve fare attenzione alla posta elettronica, e allo spam, per rispondere a eventuali richieste di documenti e integrazioni

Estense.com 10/10/2020
La Nuova Ferrara 10/10/2020
Il Resto del Carlino 10/10/2020

02 ottobre 2020

DAL 2 OTTOBRE INIZIERANNO I BONIFICI DEGLI INDENNIZZI

Dal 2 ottobre inizieranno finalmente i bonifici degli indennizzi agli azionisti e agli obbligazionisti che hanno inviato la pratica di indennizzo al FIR entro il 18/6/2020.

Leggi il comunicato stampa

Estense.com 02/10/2020
Telestense 02/10/2020
La Nuova Ferrara 02/10/2020
Il Resto del Carlino 03/10/2020

29 febbraio 2020

RIMBORSO 100 EURO DELLA REGIONE A CHI INOLTRA LA PRATICA DI INDENNIZZO

Tutti coloro che inoltreranno la pratica di indennizzo al FIR/Consap (Fondo Indennizzo Risparmiatori) potranno ottenere un rimborso di 100 euro dalla Regione. Per ottenere tale rimborso occorre fare istanza alla Regione tramite associazioni accreditate. Amici della Carife si occuperà dell’inoltro di tale istanza per i propri associati

Il Resto del Carlino 29/2/2020
La Nuova Ferrara 29/2/2020
Estense.com 29/2/2020

9 gennaio 2020

Consap a Ferrara spiega i rimborsi

Amici Carife ha portato a Ferrara Consap per un incontro con tutte le associazioni e i consulenti che faranno le pratiche. Presenti anche il Sindaco Fabbri e i vertici di BPER. Tutti gli azionisti e obbligazionisti Carife possono fare domanda

Comunicato stampa di Amici Carife
Video di Telestense
Estense.com
Il Resto del Carlino 10/01/2020
La Nuova Ferrara 10/01/2020

16 settembre 2019

Incontro a Roma con Consap: la procedura telematica sarà semplificata

Amici Carife ha partecipato all’incontro a Roma con Consap. L’ente che effettuerà gli indennizzi ha garantito un dialogo privilegiato con le associazioni dei risparmiatori. Garanzie inoltre che la procedura di inoltro degli indennizzi sarà semplificata

Il Resto del Carlino 17/9/2019
La Nuova Ferrara 17/9/2019
Estense.com

10 settembre 2019

Problematiche le domande di indennizzo. Ottenuto 1° incontro a Roma con Consap. Meglio attendere per l’inoltro della domande

La conferenza stampa organizzata da Amici della Carife con tutte le altre associazioni e il Sindaco di Ferrara Alan Fabbri. Chiesto l’appoggio a tutte le istituzioni locali per facilitare l’inoltro delle domande di indennizzo al Consap. Il primo incontro delle associazioni con il Consap sarà a Roma il 16 settembre. Meglio attendere per l’inoltro delle domande di indennizzo

Estense.com
Il Resto del Carlino 10/9/2019
La Nuova Ferrara 10/9/2019

TG3 RAI Emilia Romagna 10/9/2019

Archivio Notizie Precedenti ->